Citazioni e riflessioni quotidiane per avvicinarsi alla felicità


Ogni mattina il risveglio per me è diventato un rituale. Sono sorda, quindi la suoneria della sveglia non la sentirei a meno che avesse un volume tale da farsi udire anche dai miei vicini e ho rimediato indossando di notte il mio Apple Watch (serie 6) che dorme con me grazie alla funzione sonno e alle 6:30 inizia a vibrarmi sul polso. Fulvio dice che la vibrazione è accompagnata da una musica molto dolce e rilassante che purtroppo potrò udire solo quel giorno che mi desterò in anticipo, metterò le protesi acustiche e attenderò che si metta a suonare questa melodica sveglia.
Adoro uscire sul terrazzo appena alzata, percepire l’aria fredda sul volto, scrutare il cielo bello o brutto che sia e fare una serie di respiri profondi, mentre, se sereno, le luci dell’alba iniziano a fare capolino all’orizzonte, momenti che spesso immortalo con uno scatto.


Faccio colazione assieme ai miei mici che mangiano la pappa e per iniziare bene la giornata leggo la frase del giorno tratta dal libro 365 pensieri sulle orme di Buddha, una citazione che mi rimane impressa nella mente facendomi riflettere e meditare in quei momenti in cui penso a nulla.
Quella di oggi, scritta dal maestro buddista statunitense americano Surya Das (al secolo Jeffry Miller) il cui nome in sanscrito significa Servo del Sole, è molto bella e invita a fare un’introspezione personale: Dire la verità è una rigorosa pratica spirituale.
Proseguo leggendo il brano quotidiano tratto da Il libro della vita di Jiddu Krishnamurti, il filosofo indiano definito dal Dalai Lama “uno dei più grandi pensatori della nostra epoca”, un saggio anch’esso suddiviso in 365 meditazioni che insegnano a vivere la vita in piena consapevolezza.
Le riflessioni di Krishnamurti del mese di novembre trattano il Vivere Morire Rinascere Amare, argomenti molto attuali in questo triste momento di pandemia che bisogna imparare a trattare e affrontare senza farsi prendere dallo sconforto.
Sono entrambi libri che consiglio anche a chi non è attratto dalle filosofie orientali, in quanto ritengo siano delle ottime brevi letture quotidiane che possono aiutare, se predisposti, a cambiare il modo di relazionarci con il mondo. 365 pensieri sulle orme di Buddha è corredato da magnifiche immagini suggestive scattate da talentosi fotografi che accompagnano in una sorta di viaggio spirituale scandito da ogni giorno dell’anno.
Termino con questa bellissima poesia di Jiddu Krishnamurti, poche righe profonde che sono un inno alla vita.

Non amare il florido ramo

Non amare il florido ramo,
non mettere nel tuo cuore
la sua immagine sola;
essa avvizzisce.
Ama l’albero intero,

così amerai il florido ramo,
la foglia tenera e la foglia morta,
il timido bocciolo ed il fiore aperto,
il petalo caduto e la cima ondeggiante,
lo splendido riflesso dell’Amore pieno.
Ama la vita nella sua pienezza,

essa non conosce decadimento.

Emanuela Trevisan Ghiringhelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: